Le 8 strategie per trovare parcheggio a Milano

Le 8 strategie per trovare parcheggio a Milano

Alcune persone sono convinte che trovare parcheggio a Milano sia impossibile sia per quanto riguarda il numero delle auto presenti nel capoluogo milanese sia per la mancanza di un numero adeguato di parcheggi.


Detto ciò vi sono però alcune strategie che possono darci una mano in questa difficile impresa “quella di trovare un parcheggio a Milano”.




1) La famosa guerra di nervi e logoramento


Questa strategia consiste nel fermarsi nel punto con un’ampia area di visione e aspettare che qualcuno lasci libero il proprio parcheggio.


Efficacie per chi preferisce giocare a Candy Crush in macchina piuttosto che arrivare in orario all'appuntamento (Voto 4).


2) Marcatura a uomo “stile Materazzi”


Strategia che prende il nome dal famoso difensore interista che consiste nel marcare stretto i pedoni per vedere se qualcuno ha le movenze di chi sta per mettersi in auto e lasciare libero il proprio parcheggio.


Consigliato a chi ama dare giudizi estetici alla fauna milanese o essere insultato dai pedoni che vogliono passeggiare liberamente sul marciapiede (Voto 3).


3) L’ottimismo è il profumo della vita


Parcheggiare sui passi carrabili o in doppia fila, con la convinzione che la polizia locale non dia la multa o porti via la macchina.


Consigliata per gli amanti del rischio, le avventure di un giorno e la rimozione forzata (Voto 2).


4) Il maratoneta


Fermare l’auto nel primo parcheggio libero anche se a chilometri di distanza dalla destinazione.


Adatto per chi ama lo sport all’aperto. Nei chilometri tra il parcheggio e il luogo da raggiungere si può improvvisare un percorso atletico completo (Voto 5).


5) La preghiera


Affidarsi alla preghiera e pensare intensamente che prima o poi si troverà da qualche parte un parcheggio.


Per chi ci crede, si dice che funzioni (Voto 3).


6) La staffetta


Strategia che si sta diffondendo nell'ultimo periodo è quella di parcheggiare l’auto in un posto lontano (dove è facile trovare archeggio) e poi prendere la metro per arrivare a destinazione.


Davvero vuoi rischiare di finire schiacciato in metro per trovare un parcheggio?! (Voto 5).


7) La cooperativa famigliare


In questo caso basta far scendere dalla propria auto la fidanzata, la nonna o la zia per occupare i potenziali parcheggi.


Strategia vincente per chi vuole farsi lasciare dalla propria ragazza e tornare single (Voto 4).


8) App Spotter (parking sharing)


Utilizzare l’App Spotter per trovare i parcheggi.


Con pochi semplici click potrai trovare subito un parcheggio lasciato libero da un altro utente iscritto all’App. (Voto 10).


La soluzione al problema del parcheggio è Spotter


Perché continuare a impazzire per trovare un parcheggio? Lascia perdere lo stress, Materazzi, l’ottimismo, lo sport, la preghiera, la metro, la fidanzata! Scarica Spotter e trova subito il tuo parcheggio.


Spotter è la prima App di “parking sharing” in Italia che permette ai propri utenti di condividere le informazioni sulla disponibilità dei parcheggi ed essere remunerati con Buoni Amazon e Gift Cards.

Spotter è un’App di sharing di parcheggi, che ti permette di condividere, di trovare parcheggio e di ottenere ricompense come Buoni Amazon e Gift Cards.

Spotter è un marchio registrato di proprietà di Mcube Srl.

Sede legale: corso Lodi 31 – 20135 Milano (MI), Italia
P. IVA: 10607830964

Spotter Facebook
spotterinstagramlink
spotterlinklinkedin

©2020 by MCube Srl